Isola La Cura

L’isola La Cura, un tempo faceva parte dell’importante abitato di Costanziaco (fine X secolo) e si distingue dall’alto camino che svetta rispetto al piatto paesaggio lagunare. La zona un tempo era molto importante e sembra che in queste zone ci fossero le chiese di San Matteo, dei Santi Giovanni e Paolo e dei Santi Sergio e Bacco. Ora purtroppo non vi è più nulla dell’antico insediamento, solo una rigogliosa natura incolta.

Il nome La Cura richiama molto probabilmente l’uso termale che i precedenti abitanti ne avrebbero fatto; è presente una fonte di acqua dolce, ma è sconsigliato berla, già dall’odore l’idea vi passerà dalla testa.

Se la guardate dall’alto potete intravvedere ancora la sua destinazione agricola e valliva, infatti potete notare ancora quello che rimane di vasche per l’allevamento del pesce.

Il piccolo molo che è ancora presente è utilizzato nella bella stagione dai gitanti e dai cacciatori.

Come raggiungere l’isola

L’isola non è servita dai mezzi pubblici

Foto di La Cura

Mappa

Isole veneziane